Praticare yoga: corsi o autodidatti?

Un possibile punto d’arrivo dopo molti anni di pratica. Tutti i viaggi cominciano con il primo passo.

Spesso mi chiedono come fare per iniziare a praticare yoga.

Si può iniziare a praticare Yoga in tre modi: frequentando un corso collettivo in un centro yoga o in una palestra, scegliendo un insegnante privato, oppure da autodidatti con libri, dvd e risorse online.

Come cominciare dipende dalle proprie esigenze. Un buon libro per iniziare è “Yoga” di BKS Iyengar, edizioni Mondadori. È la traduzione italiana di un grande libro illustrato della casa editrice inglese DK Dorling Kindersley ed è molto semplice, ricco di fotografie molto chiare, con spiegazioni chiare e dettagliate.

Fra gli autori italiani, Gabriella Cella e Alberto Stipo sono fra i più semplici e chiari nella loro esposizione. Purtroppo i libri di Alberto Stipo sono difficili da trovare in libreria e anche online. I libri di Gabriella Cella invece sono numerosi e facilmente reperibili.

Attenzione a non farsi male
II problemi, imparando da soli, sono due: fare attenzione a non farsi male (talvolta viene la tentazione di provare posizioni troppo difficili senza le adeguate cautele); respirare correttamente. Se però si è prudenti e costanti, le posizioni si perfezionano con la pratica e la respirazione corretta col tempo viene spontanea.

Se il problema sono i soldi
Compra un libro e comincia a praticare. Informati sulle scuole di yoga della tua città o del tuo quartiere e fai tutte le lezioni di prova che ti permettono di fare (solitamente tutte le scuole e palestre offrono una o due lezioni gratis per provare). Pratica seguendo le istruzioni del libro che hai scelto, pesandole con le istruzioni che raccogli dai vari maestri durante le lezioni gratuite. Appena ne hai la possibilità, almeno un trimestre di corso presso la scuola che più ti è piaciuta ti conviene farlo. Per risparmiare sui libri, fai un giro in libreria per sfogliare i libri che offrono sullo Yoga, poi guarda i mercatini dei libri usati ed eventualmente cerca “libri di yoga” su eBay. Trovi anche molte risorse online. Ci sono insegnanti di yoga molto bravi su Youtube e in altri siti, sia gratis sia a pagamento. Il problema è orientarsi, e non sempre il principiante assoluto è in grado di farlo da solo.

Se il problema è il tempo
Cerca un insegnante di yoga che sia disponibile a darti lezioni private, a casa oppure in ufficio. Con due o tre incontri preliminari e poi un incontro al mese o meno, potrà darti l’impostazione generale, insegnarti gli asana principali e, sulla base delle tue esigenze personali, studiare delle sequenze apposta per te: antistress, per dimagrire, per regolare la pressione, e così via.

In tutti i casi, se hai intenzione di praticare Yoga, provare un po’ di maestri diversi, se è possibile, è molto utile. Utilizza quindi senza complessi tutte le lezioni di prova che le diverse scuole ti offrono. Se poi decidi di seguire un corso invece che proseguire da autodidatta, potrai decidere a ragion veduta. Se non pratichi sport o normalmente fai una vita sedentaria, prima di praticare senti anche il parere del tuo medico.

Benefici dello yoga
I benefici dello yoga sono notevoli e sono utili anche per migliorare qualsiasi sport tu faccia, oppure per migliorare lo stato di benessere psico-fisico se sei sedentario. Eccone alcuni:

  1. Impari a fare stretching in modo consapevole
  2. Migliori la circolazione sanguigna periferica
  3. Impari utili tecniche antistress, di concentrazione, di rilassamento
  4. Migliori la propriocezione
  5. Migliori la consapevolezza corporea
  6. Impari a interpretare meglio i segnali del corpo.

Meditazione e pratica di Anusara Yoga, 4 maggio e 15 giugno

La meditazione ha una grande efficacia antistress.

Meditazione e pratica di Anusara Yoga condotta da Andrea Boni
Corso di meditazione in 3 domeniche:
6 aprile, 4 maggio e 15 giugno dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00

Altre informazioni qui (costi, indirizzo, modalità di prenotazione, recapiti per informazioni).

Bhakti Festival a Firenze: Yoga, Arte e Musica dal 6 all’8 giugno

La torre dell’orologio a San Casciano

Bhakti Festival: Yoga, Arte e Musica
6 – 7 – 8 Giugno 2014
Villa Vrindavana - Via Degli Scopeti 106/108 – San Casciano (FI)

Un Evento dove potrai fluire nel mondo della Bhakti attraverso Yoga, Arte e Musica Devozionale

Il Festival comprende numerose attività e nei tre giorni potrai:

  • Partecipare a Seminari di Yoga, Thai Chi, Qi Gong
  • Seguire diversi Workshops Artistici e di Arti Orientali
  • Muoverti in allegria nei Seminari di Danza secondo vari stili
  • Ballare  e andare in… Estasi ;-) durante i Concerti del venerdì e del sabato
  • Partecipare o assistere alla Cerimonia del Fuoco
  • Seguire e partecipare a momenti di Musica e Workshops sul canto
  • Incontrare nuovi amici durante i momenti di condivisione

 

Evento organizzato da Samadhi ASDC

ISKCON Firenze:

Contatti per informazioni e iscrizioni: info@bhaktifestival.it

Telefoni: 055-820054 – 055-820054

 

Natura e spiritualità, alla scoperta di Tibet e Nepal, agosto 2014, partenza da Milano

Palcho Monastery, Gyantse, Tibet

“Viaggiare è camminare verso l’orizzonte, incontrare l’altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino” ci ricorda Luis Sepúlveda.

Tibet e Nepal, due posti d’indescrivibile bellezza dove i segni dell’uomo sono gioielli incastonati in una cornice naturale mozzafiato. Arrivati a Kathmandu due giorni nella capitale del Nepal per il permesso tibetano e pre visitare la città. In Tibet è prevista la visita di Tsedang, la culla della civiltà tibetana. Vicino a quest’antica città sorgono alcuni templi fra i più antichi del Tibet; Trandruk fondato da Songtsen Gampo (VII sec.) lo Yumbu Lhakhang dichiarata la prima casa tibetana, e Samye, il primo monastero fondato da Trisong Detsen che da qui dichiarò il buddhismo religione di stato. Tappa successiva Lhasa, la capitale del Tibet, per due giorni completi. Da Lhasa al lago Namtso, in uno dei luoghi più suggestivi del Tibet: il “Lago del cielo”. Poi direzioneo ovest abbandonando lo Tsangpo per salire verso il Kampa La. In cima si resta ipnotizzati dalle acque turchesi del lago Yamdrog, a forma di scorpione; tappe successive Gyantse, Shalu, e Shigatse, dove è prevista la visita del monastero di Tashilumpo. In seguito in viaggio prosegue verso altopiani completamente deserti e spazzati dal vento nella direzione di Shegar, fino ad arrivare in Nepal.

  • Partenza da Kathmandu, Tribhuvan International Airport lunedì 18 agosto 2014 alle 08.45
  • Arrivo a Milano Malpensa lunedì 18 agosto alle 17.40
  • Previsto uno scalo a Istanbul (2 ore)
  • Compagnia aerea: Turkish Airlines
  • QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER PERSONA IN STANZA DOPPIA: QUOTA BASE MIN 10 paganti € 2.966 per persona (tariffa valida per blocco volo entro il 28/03) QUOTA BASE MIN 15 paganti € 2.880 per persona (tariffa valida per blocco volo entro il 28/03) Supplemento singola negli hotel in cui è possibile: €330 a persona
  • Hotel previsti: Kathmandu Hotel Tibet for 2 Nights Tsedang Yulung Hotel for 2 Nights Lhasa Gorkha Hotel for 4 Nights Damshung Baima or Jinzhu for 1 Night Gyantse Yeti Hotel or similar for 1 Night Shigatse Hotel Mansarover for 1 Night Xegar Hotel Chomolongma for 1 Night Zhangmu Hotel Zhangmu for 1 Night Kathmandu Hotel Tibet for 1 Night
  • La quota comprende: Alloggio in camera doppia per un totale di 14 notti, con colazione inclusa Trasferimenti ed escursioni usando veicoli muniti di aria condizionata ove possibile Guide locali sia a Kathmandu, sia a Lhasa. Rilascio del permesso per il Tibet e il Nepal Assicurazione medico-bagaglio Biglietti di entrata nei monumenti che visiteremo descritti nel programma Volo Kathmandu – Lhasa in classe economica – tasse incluse Volo intercontinentale Milano Kathmandu – e ritorno tasse incluse La quota non comprende: Pranzi e cene (abbiamo scelto di escluderli per ragioni di comodità e perché rappresentano una spesa minima) Spese personali quali telefonate, bevande, lavanderia, eventuali pagamenti nei monasteri per uso macchine fotografiche o video camere Mance Eventuali spese mediche e/o di rimpatrio non previste dall’assicurazione

Altre informazioni  e dettagli sulle diverse tappe del viaggio qui.
Per maggiori informazioni sul viaggio e i dettagli rivolgersi a YogaMilan: http://www.yogamilan.it oppure scrivere a: yoghiamo@gmail.com

Yoga e altre discipline: consigli per praticare di più, anche con poco tempo

Poco tempo da dedicare a sé stessi?

Per praticare di più, ecco qualche consiglio veloce per chi ha poco tempo:

  1. rubare tempo alla tv;
  2. in caso di insonnia, invece di rigirarsi nel letto, alzarsi e fare qualche esercizio con ritmo molto lento;
  3. crearsi una sequenza di 15 minuti da praticare al mattino prima di colazione;
  4. praticare appena arrivati a casa dal lavoro, prima di cena;
  5. oppure trovare il modo di fare uno spuntino-cena molto leggero entro le 19-20 e poi praticare una mezzora fra le 22 e mezzanotte prima di andare a letto;
  6. studiare bene il saluto al sole e le sue varianti, e praticarlo ogni mattina per 3-6 cicli, rinviando le pratiche più articolate a momenti migliori;

Il consiglio principe però è: rubare tempo alla tv. La tv è un mangiatempo incredibile: ipotizzando 30 canali a disposizione e dedicandovi un minuto ciascuno, passa mezzora solo per vedere “cosa c’è in tv”. In mezzora si può fare una pratica di yoga veloce e soddisfacente.

 Altro dettaglio importante: saltare un giorno ogni tanto fa bene, quindi se il tuo obiettivo è praticare tutti i giorni, non sentirti in colpa se una o due volte alla settimana salti: aiuta il tuo corpo a recuperare eventuali microstress e a diventare più elastico.

Questi consigli valgono sia per chi pratica Yoga, sia per chi pratica altre discipline a corpo libero: Pilates, Tai Chi Chuan, ginnastica presciistica, e così via.

Il mito delle otto ore di sonno. Cosa fare quando ci si sveglia nel cuore della notte?

“Adesso torna a dormire…”

Dormire bene è un’ottima cosa, spesso dormiamo troppo poco, per mille cause fra cui stress, caffè e tv. Però a quanto pare svegliarsi nel cuore della notte è normale, e potrebbe anche convenire utilizzare quel tempo per qualcosa di utile.

Secondo questo servizio pubblicato dal BBC News Magazine, potrebbe essere normale avere due periodi di sonno per notte, un primo sonno e un secondo sonno intervallati da un periodo di veglia di una o due ore. Questo era considerato normale in tempi antichi, salvo poi dimenticarsene con l’avvento dell’illuminazione pubblica e dell’illuminazione notturna a basso prezzo.

Per chi pratica yoga, il messaggio è chiaro: se è normale svegliarsi nel cuore della notte e stare vigili per una o due ore, quale miglior momento per un po’ di pratica? Basta quindi provare: 1. andare a letto quando viene sonno; 2. se viene normale risvegliarsi nelle ore piccole, alzarsi e fare un po’ di pratica; 3. tornare a letto; 4. risvegliarsi al mattino freschi e riposati.

Qui l’intero articolo The myth of the eight-hour sleep.

Yoga per Emergency, Milano 23 Marzo

Domenica 23 marzo 2014, dalle 11 alle 12.30 yoga per sostenere l’operato di Emergency

Questa domenica ci sarà una classe di yoga speciale: una classe dedicata all’umanità che c’è in noi, una classe per fare del bene al nostro corpo e al nostro spirito sostenendo, attraverso la nostra pratica, l’operato di Emergency nel mondo. Perchè tutti abbiamo bisogno degli altri. La richiesta è di €12 per partecipare alla classe, ma chi vorrà e potrà essere più generoso potrà offrire di più. L’intero ricavato della classe verrà devoluto ad Emercengy (la dicitura “al netto delle spese” riguarda le spese di assicurazione per i partecipanti e quelle di pubblicità dell’evento) e saranno presenti dei volontari di zona per tutte le informazioni di cui avete bisogno.

La classe sarà tenuta da Monic Mastroianni

Prenotazione obbligatoria. La partecipazione prevede una sottoscrizione di €12.
L’incasso al netto delle spese, verrà devoluto a Emergency.

Per iscriversi: telefono 3357831208 / e-mail: emergencymi8@gmail.com

La Scuola Yogamilan è situata nel centro di Milano, in zona Sempione. È raggiungibile facilmente dalle fermate Moscova e Garibaldi della Linea 2 (Verde) della Metropolitana Milanese. Inoltre la Scuola è raggiunta dai tram linea 1, 3, 4, 7, 11, 12 e 14. Inoltre, per chi ha bisogno di raggiungerci in macchina: Parcheggio via Bertini 10 (Tariffa scontata a €1 all’ora per chi viene a praticare da noi e si fa timbrare il biglietto)