La cerimonia del tè

Si dice che lo scopo della cerimonia giapponese del tè sia purificare i sei sensi. Il termine purificare è più chiaro se usiamo il meno esoterico “ripulire”, togliere le scorie. La cerimonia del tè quindi serve per ripulire i sei sensi (i cinque sensi, più la mente, secondo la filosofia orientale). Per gli occhi c’è la composizione dei fiori; per le orecchie il suono lieve dell’acqua calda; per il naso c’è il profumo dell’incenso; per la bocca c’è il gusto del tè; per il tatto c’è la corretta forma della cerimonia. Quando tutti i cinque sensi sono ripuliti, anche la mente è purificata. In questo modo tutto il corpo viene rigenerato. (Tradotto e adattato da “Hagakure, il libro dei samurai” di Yamamoto Tsunetomo)

Una seduta di yoga è come la cerimonia del tè.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...