Saluti al sole

Su Youtube alcune interessanti esecuzioni del Saluto al Sole (Surya Namaskara):

Surya Namaskara A (versione per allievi progrediti)

Surya Namaskara B (sempre per allievi progrediti)

Surya Namaskara in una versione classica, completa di nomi delle posizioni (adatto anche per principianti).

Ricordo che esistono numerose versioni del Saluto al Sole, alcune delle quali sono molto antiche.

Il Saluto al Sole può essere praticato molto lentamente, respirando più volte in ciascuna posizione, oppure più velocemente effettuando un solo ciclo respiratorio per singolo asana. È più importante (e utile) praticarlo con regolarità cinque o sei volte tutti i giorni, piuttosto che sfiancarsi una volta alla settimana. Dopo la pratica, riposare qualche minuto in savasana, finché respirazione e battito cardiaco non tornano ai livelli normali.

Se non si è abbastanza forti o flessibili per assumere le posizioni in forma completa, occorre assumerle in modo parziale. Col tempo e la pazienza tutti migliorano. Con la fretta invece si rischia di farsi male.

Può essere scritto sia “Surya Namaskara” (pronuncia sanscrita classica) sia “Surya Namaskar” (pronuncia moderna). Entrambe le forme sono corrette.

Chi soffre di ipertensione o malattie cardiorespiratorie deve sentire il proprio medico prima di intraprendere pratiche fisiche impegnative.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...