Di sera o di mattina?

Qual è il momento migliore per praticare nel corso della giornata? Io personalmente preferisco praticare la sera, prima di andare a dormire. Secondo molti maestri l’orario migliore è la mattina presto.

Ogni orario offre i suoi vantaggi. La sera il corpo è più flessibile. La mattina è più rigido, ma in genere ha più energia. Per chi si alza presto, c’è molta tranquillità: mezzora prima dell’alba, quando il cielo si tinge di rosa, c’è una serenità particolare, anche se è molto difficile coglierla per chi torna a casa all’una dopo l’happy hour, il cinema e la pizza in compagnia o va abitualmente a letto dopo il tg di mezzanotte.

Da un punto di vista fisiologico, praticare di mattina consente di esplorare le proprie debolezze, perché di mattina siamo più rigidi proprio dove siamo più tesi. Praticare di sera può invece presentare dei pericoli: la maggior flessibilità serale può indurci a strafare. Se il giorno dopo le giunture fanno male, vuol dire che bisogna essere più prudenti.

Praticare di mattina fa migliorare più rapidamente, ma con maggiori sacrifici. Praticare di sera dà più soddisfazioni, ma occorre essere prudenti e ascoltare bene il proprio corpo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...